Tu sei qui

Editoriale
28/06/2019

Qual è la tecnologia di incollaggio e saldatura adatta per il vostro dispositivo medicale? Parte I: Sottopelle

L’ultima generazione di dispositivi sottopelle, come le valvole cardiache e gli impianti neurologici, sono classificati in Classe III, ossia richiedono assoluta ermeticità e integrità delle giunzioni. Per ottenere questo risultato, i produttori devono integrare la tecnologia di incollaggio e saldatura adatta.

Prendiamo la saldatura continua, un importante passo per garantire ermeticità e durata del dispositivo. Ai produttori dei dispositivi non mancano le scelte, compresa saldatura al plasma e a fasci di elettroni. Entrambi questi processi sono relativamente puliti e garantiscono buoni risultati, ma richiedono molto tempo e sistemi molto complessi con componenti come le camere a vuoto.

Un’altra opzione è la saldatura laser, che garantisce una precisione uguale o maggiore, con in più importanti vantaggi: Primo, non ci sono camere a vuoto o simili, con relativa riduzione dei tempi. La saldatura laser può essere eseguita in un’atmosfera di gas inerte, in genere contenente azoto. La saldatura laser è solitamente più veloce di altre opzioni e crea giunzioni molto affidabili. I produttori di dispositivi medicali possono ora scegliere la saldatura laser automatizzata come mezzo per la riduzione dei costi e il miglioramento del controllo del processo di saldatura.

Inoltre, i sistemi avanzati di saldatura laser spesso presentano sistemi di visione che migliorano le capacità di automazione. Le videocamere dei sistemi di visione sono in grado di riconoscere le parti, identificare le aree di saldatura e individuare la posizione ottimale del laser per iniziare a giuntare le parti. Ad esempio, molte parti dei pacemaker sono pressate, non lavorate, quindi la posizione dell’interfaccia varia. L’allineamento manuale può richiedere svariati minuti per ogni dispositivo. I sistemi di visione e gli algoritmi software su misura dei sistemi di saldatura laser Amada Miyachi Europe riducono questa operazione a pochi secondi.

Il laser è inoltre più flessibile. Prendiamo come esempio la produzione di un catetere. Il processo richiede microlavorazioni in un tubo, o punta del catetere. La punta viene quindi saldata a un altro filo o tubo, l’hub. Le macchine laser possono tagliare e saldare il metallo. Infatti, i sistemi autonomi possono eseguire anche marcatura e ablazione dei rivestimenti. I sistemi di saldatura laser sono efficaci per saldare determinati tipi di stent, pompe per farmaci, valvole impiantabili e altri dispositivi di supporto vitale.

È importante notare che la saldatura laser non è necessaria per ogni dispositivo invasivo, neppure per ogni giunzione che contribuisce all’assemblaggio di tale dispositivo. Per saldare le batterie all’interno dei pacemaker, ad esempio, si utilizza comunemente la saldatura a resistenza. Nella Parte II di questo blog, esamineremo quale tecnologia di saldatura o incollaggio si adatta meglio ai dispositivi non sottopelle, ma tuttavia indossabili. Come si giuntano meglio insieme monitor indossabili e smart watch?


Upcoming events

  • Productronica 2019
    da 12/11/2019 a 15/11/2019

    Messe München

    Sala B2, Booth 312

  • Precision Fair 2019
    da 13/11/2019 a 14/11/2019

    Veldhoven

    Paesi Bassi

    Hotel Koningshof

Soluzioni personalizzate

Inviateci un vostro campione e noi costruiremo una soluzione per voi

Il mio campione